Teatro incontro logo alt

Main Menu
Home
Chi siamo
Contattaci
Dove siamo
Cartellone
Rassegne
Storia e Produzioni
Corso di teatro
Stage e Laboratori
La Compagnia
Links
Recensioni
Mappa del sito
Newsletter
Calendario
< Maggio 2017 >
Lu Ma Me Gi Ve Do Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 1 2 3 4
< Giugno 2017 >
Lu Ma Me Gi Ve Do Do
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2
 
Home arrow Storia e Produzioni
Storia e Produzioni

L'Associazione Culturale "Teatro incontro" viene fondata a Trieste nel marzo 1975 da Spiro Dalla Porta Xydias, al termine della sua esperienza presso il "Teatro Stabile di Trieste", della stessa città (del quale e' tra i fondatori), assieme ad altri appassionati desiderosi di contribuire allo sviluppo del teatro di Trieste. Il  debutto avviene in quello stesso anno al Palasport Primo Carnera di Udine con la riduzione teatrale dei Carmina Burana di Carl Orff.

L'Associazione, senza fini di lucro, si impegna a produrre spettacoli validi non solo da punto di vista qualitativo ma anche della promozione culturale e sociale, rimanendo fedele alle premesse per cui è stata fondata. Pur operando in ambito amatoriale "Teatro incontro" ha saputo offrire sia in citta' che in Regione e anche all’estero (Austria, Germania, Slovenia, Croazia, Svizzera) una lunga serie di rappresentazioni sempre secondo un rigoroso taglio professionale.

L’Associazione è costituita in prevalenza da giovani che entrano a far parte della Compagnia dopo un corso preparatorio di almeno due anni e che normalmente sfocia nella produzione di un saggio finale. Quest'ultimo, oltre alla sperimentazione concreta del lavoro dell'attore, permette agli allievi di "incontrare" gli svariati generi teatrali, spaziando per esempio da azioni mimico-gestuali a collages di brani poetici o a scene ispirate al Medioevo, al musical, al mondo delle favole, ecc... In tal modo si sono potuti anche proporre numerosi testi di autori, sia classici che contemporanei, riuniti in efficaci adattamenti teatrali: ricordiamo in particolare la trasposizione scenica di "Spoon River" dall'Antologia di E. L. Masters; "Prove d'autore" da testi di H. Pinter; "Tanto vale vivere", dai racconti di D. Parker; "Frammenti d'amore" dalla produzione di R. Carver; azioni teatrali con le liriche di Saba, di Prevert o dei Pellerossa; "Dove sei" (2003) di AA.VV; atti unici tratti da Beckett, Cechov, Ayckbourn, Durenmatt, Poe, ecc.; "Diversamente", di AA.VV., con brani incentrati sul tema della diversità. Alcuni dei saggi di fine corso si possono del resto definire spettacoli teatrali a tutto tondo, come ad esempio "Gli amanti dei miei amanti sono miei amanti" (2004) di G.P.Griffi, "La cantatrice calva" di  E. Ionesco. "Perlamordiddio!" di S. Rossit. Va sottolineato il fatto che tutta questa attività si è potuta realizzare e continua ininterrottamente a dare i suoi frutti grazie ai docenti e ai registi formatisi all'interno del gruppo stesso e che si sono affiancati a Spiro Dalla porta Xydias nel corso del tempo: Mario Calligaris, Erika Innendorfer, Sandro Rossit, Simonetta Feresin, Cristiano Pecalli, Leonor Peniche Rosa, Grazia Mariantoni, Tiziana Bertoli.

Per quanto riguarda invece gli spettacoli della Compagnia, citiamo quelli più importanti prodotti dal 1990:

  • "Skratabum"  testo e regia di Sandro Rossit (1991);
  • "Antigone" di J. Anouhil, regia di Spiro Dalla Porta Xydias (1992);
  • "Mandragola" di N. Machiavelli, regia di Sandro Rossit (1993);
  • "Un tram che si chiama Desiderio" di T. Williams, regia di Sandro Rossit (1994);
  • "Un cappello di paglia di Firenze" di E. Labiche, regia di Spiro Dalla Porta Xydias (1995);
  • "Il Concilio d'amore" di O. Panizza, adattamento e regia di Sandro Rossit (1996);
  • "Don Giovanni" di Moliere, regia di Sandro Rossit (1997);
  • "Sollazzamenti in tempo di peste", adattamento dal "Decameron" di G. Boccaccio e regia di S. Rossit (1999);
  • "Love in Shakespeare", con dialoghi d'amore tratti da W. Shakespeare, regia di S.Dalla Porta Xydias (2000);
  • "La misteriosa scomparsa di W" di Stefano Benni , per la regia di Marta Gobbo (2000);
  • "La signorina Papillon" di Stefano Benni, regia di Pieruca Famularo (2000);
  • "Party time" e "Il linguaggio della montagna" di H. Pinter, regia di S. Feresin (2002);
  • "Non lo so" di A. Mammetti, regia di P. Famularo (2002);
  • "Nero" testo teatrale e regia di Sandro Rossit (2002);
  • "La vetta suprema" e "Il ponte alato" testo e regia di S.Dalla Porta Xydias (2002);
  • "Una serenissima giornata d'autunno" liberamente tratta da "Un sogno d'un tramonto d'autunno" di G. D'Annunzio, regia di S. Rossit (2003);
  • "Clara e gli orchi" di Carla Guidoni, regia di Leonor Peniche Rosa (2004);
  • "Le cognate" di Michel Tremblay,  regia di Barbara Sinicco (2004);
  • "La mia famiglia" di Carlos Liscano, regia di Fernanda Hrelia (2004);
  • "Pace" di Aristofane,  adattamento e  regia di Elisabetta Gustini (2005);
  • "Porte chiuse" di Jean Paul Sartre, regia di Spiro Dalla Porta Xydias (2006);
  • "Jimmy Dean Jimmy Dean" di Ed Graczyk, regia di Cristiano Pecalli (2007);
  • "La cantatrice calva" di Eugène Ionesco, regia di Simonetta Feresin(2007);
  • "Paura di quello che non ho", regia di Grazia Mariantoni (2007):
  • "Prove d'autore e Victoria Station" di Harold Pinter, regia di S. Feresin (2007);
  • "Controvoglia" libero adattamento da "Il medico per forza" di Moliere e regia di S.Rossit (2008)
  • "Il sesso degli angeli" di A. Tucci, regia di Claudio Bologna (2009);
  • "Sarto per signora" di Georges Feydeau, adattamento e regia di Sandro Rossit  (2009);
  • "Anima-li" adattamento da "Stupro" di Franca Rame e regia di G. Mariantoni (2010);
  • "Sollazzamenti in  tempo di peste" libero adattamento dal Decameron di G. Boccaccio e regia di S. Rossit (2010);
  • "Quelle (belle) parole" di Sandro Rossit, libero adattamento dagli "Intermezzi" di Miguel Cervantes (2011);
  • "Chi è di scena" libero adattamento da "Rumori fuori scena" di M. Frayn e regia di M. Soldà (2011)
  • "Arrivano i Clown"  incentrato su gag “Clownesche” regia del gruppo (2011);
  • "Le Serve" di Jean Genet, regia di Sandro Rossit (2012);
  • "Fantasia Clownesca" testo e regia a cura del gruppo (2012);
  • "L'ascensore" regia di Sandro Rossit (2013);
  • "Il volo transoceanico di Lindbergh "  regia di Elisabetta Gustini (2013);
  • " I Raccontastorie a cura di grazia Mariantoni (2014);
  • "Don Giovanni" Adattamento e regia di Sandro Rossit (2014);
  • "Cercando W" liberamente tratto da “La misteriosa scomparsa di W” di S. Benni adattamento e con K. Monaco e E. De Cecco (2014)
  • "Andante con variazioni" liberamente tratto dall'autobiografia di Julius Kugy scritto e diretto da Elisabetta Gustini (2015)
  • "Tutte lì con Lisistrata" di Aristofane, adattamento e regia di Sandro Rossit (2016)
  • "Le Badanti" di Rita Siligato, regia del "Collettivo Dispersivo" (2016)

Il gruppo ha partecipato a diversi concorsi, rassegne e festival vincendo anche dei premi e ottenendo  autorevoli e lusinghieri riconoscimenti. Si ricordano in particolare il premio per il miglior spettacolo e la migliore interpretazione femminile (Simonetta Feresin) assegnati a "Un tram chiamato desiderio" nel 1995;
il primo premio assegnato per il testo, l'interpretazione e la regia dello spettacolo "Nero" di Sandro Rossit nel 2002; il premio a Michela Cembran quale migliore interprete per "Le cognate" nel 2005.
"Sollazzamenti in  tempo di peste" ha ricevuto il premio del pubblico di spettacolo più gradito nella VII edizione della  rassegna a tema del 2011;
Il premio a Raffaela Cosimi come migliore attrice per l'interpretazione di "Silvestra" nel secondo episodio "Il giardino di gennaio" di "Sollazzamenti in  tempo di peste" nel 2013;
Le serve - Il 2° Premio al Concorso nazionale 7x15' di Concordia Sagittaria - Ve.
Lo spettacolo "DON GIOVANNI" è stato selezionato al 5° FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL TEATRO AMATORIALE PREMIO “MARCELLO MASCHERINI
Premio spettacolo più gradito dal pubblico Andante con Variazioni inel 2015 RassegnaTi - il Venerdi si va a teatro.


Dal 2005 al 2014 l’Associazione ha organizzato, annualmente, la Rassegna regionale "Teatro a tema" per compagnie non dialettali, con premiazione finale, con la partecipazione di 5 compagnie teatrali della regione F.V.G. oltre a quella organizzatrice. Il tema nel 2005 è stato "Relazioni famigliari", nel 2006 "Colpevoli o Innocenti?", nel 2007 "A che gioco giochiamo", nel 2008 "Segreti e bugie", nel 2009 "Sopra le righe, dentro le regole", nel 2010 "Colori, Emozioni e ricordi", nel 2011 "Qualcosa di cui (S)parlare", nel 2012 "Chi è che comanda", nel 2013 "C'è chi scende càè chi sale", nel 2014 "Nient'altro che la verità".
 
dal 2014 organizza annualmente la rassegna "Sotto il cielo di San Giacomo "
 
Negli ultimi anni sono stati organizzati i seguenti stage e/o laboratori e/o mini corsi su:

“Uso della voce”, “Gioco e improvvisazione”, “Drammaturgia d’Attore”, “Fare personaggio”, “La regia teatrale”, “Interpretazione e sentimento”, “Storia del teatro” , “La voce teatrale”, “Tecnica e creatività vocale” , "Muovere il corpo significa muovere la mente", “Recitazione e correttezza linguistica”, “Approccio alle maschere, al testo; gioco, pantomima; ecc.” uno stage di “Scrittura creativa”, “Interpretazione di liriche secondo Stanislawsky-Strasberg e secondo Brecht” , “Approccio alle maschere, al testo; gioco, pantomima; il melodramma; il clown; ecc.”, ”La commedia dell'arte”, "La Comunicazione teatrale", "Raccontare, raccontarsi", "Teatro a leggio", 
"Mimo e Pantomima" con Emmanuel Gallot Lavallée, laboratorio di espressione corpore, teatro comico.
 
Copyright © 2006 - 2017 Teatro Incontro - P.IVA: 01070630320
Contatore visitatori:
BI@Work